Centro Regionale Trapianti - Piemonte

Il sistema qualità / Certificazione del CRT

  1. Certificazione del CRT
  2. Nello svolgimento delle proprie attività (cliniche, laboratoristiche, organizzative, di formazione) il personale del CRT da sempre si propone di garantire il rispetto:
    1. - della persona e della dignità umana
    2. - dell'equità e trasparenza nell'assegnazione degli organi
    3. - della privacy
    4. - della corretta e completa informazione ai pazienti
    5. - della qualità tecnica e organizzativa dei propri processi di lavoro
    Il personale del CRT si è dotato da parecchi anni di un insieme di procedure di lavoro che garantiscano uniformità di comportamento nella gestione della donazione. Le procedure coinvolgono anche ogni attività svolta dal Servizio di Immunogenetica, presso cui ha sede il CRT. Ciò a garanzia di particolare attenzione alla qualità di ogni processo clinico ed organizzativo che si svolge nella struttura.
    Le caratteristiche che il CRT deve avere ai fini della certificazione di qualità sono:
    1. - l'assetto organizzativo
    2. - la pianta organica in dotazione
    3. - le caratteristiche tecniche del centro
    4. - la documentazione presente
    5. - i requisiti organizzativi generali (utilizzo di procedure di lavoro, documentazione delle specifiche competenze del personale, documentazione che attesti l'impiego delle risorse a disposizione...)
    6. - i requisiti gestionali generali (la raccolta e la trasmissione dei dati sulle liste d'attesa, controlli sui trapianti da donatori con particolari patologie, controlli sull'esecuzione di test immunologici e sulle metodiche utilizzate... )
    7. - i volumi di attività svolti dal coordinamento e i rapporti di verifica
    8. - il monitoraggio delle terapie intensive e l'attività di reperimento dei tessuti