Centro Regionale Trapianti - Piemonte

Documenti / Glossario O

  1. Glossario O, P, Q, R
  2. A, B, C, D

    E, F, G, H

    I, L, M, N

    O, P, Q, R

    S, T, U, V

    W, X, Y, Z


    Omozigote Individuo portatore di 2 copie di alleli identici in ogni cellula
    p.m.a / p.m.p Per milione di abitani / popolazione. Si utilizza come unità di misura di attività per confrontare aree geografiche con diversa popolazione.
    Periodo di osservazione per accertamento morte Periodo in cui si verifica tramite una serie di accertamenti clinico-strumentali l'assenza di funzionalità del cervello e del tronco, di atti respiratori spontanei, di riflessi elicitabili nel territorio di innervazione dei nervi cranici. Il periodo di osservazione va dalle 6 ore per adulti e bambini in età superiore ai 5 anni, alle 12 ore per bambini da 1 a 5 anni, sino alle 24 ore per bambini con meno di 1 anno.
    Polimorfismo Si parla in questo caso di polimorfismo genetico che č definibile come il verificarsi, in una popolazione, di due o più fenotipi diversi, geneticamente determinati. La variabilità di fenotipo (per esempio il diverso colore dei capelli e degli occhi) non č dovuta a mutazioni spontanee ed occasionali del gene che determina la caratteristica, ma alla presenza di diversi geni, la cui combinazione produce le variazioni dei fenotipi degli individui.
    PRA (Pannello Anticorpi Reattivi) Il valore percentuale del PRA č la misura di sensibilizzazione agli antigeni HLA dei pazienti. È la probabilità con cui il siero di un potenziale ricevente potrebbe reagire con gli antigeni di un determinato donatore. Più alta risulta essere tale percentuale e maggiore sarà la sensibilizzazione del ricevente, quindi sarà tanto più difficile trovare un donatore adatto. Le cause di un valore PRA elevato possono essere dovure ad una gravidanza, una trasfusione di sangue, un precedente trapianto.
    Rigetto acuto Fenomeno che si verifica, in genere, a breve dal trapianto quando il sistema immunitario attacca l'organo, il tessuto o la cellula trapiantata. È infatti la risposta immunologica al trapianto. Se il rigetto non č controllato, c'č il rischio che il trapianto fallisca. Le cure immunosoppressive aiutano a prevenire il rigetto.
    Rigetto cronico Generalmente occorrono parecchi mesi o anni dopo il trapianto ed č solitamente dovuto alla reazione immunitaria riaccesasi per una sospensione arbitraria della terapia immunosoppressiva da parte del paziente. Porta al danno tissutale e perdita della funzionalità dell'organo trapiantato.
    Risposta immunologica o reazione immune Reazione creata dal sistema immunitario umana o animale con cui vengono prodotti specifici anticorpi come difesa contro microrganismi o trapianti riconosciuti come estranei.