Centro Regionale Trapianti - Piemonte

Attività / Trapianto organi / Trapianto polmone / Assegnazione dell'organo

  1. Assegnazione dell'organo
  2. Quando si rende disponibile un donatore idoneo devono essere rispettate alcune regole fondamentali per una buona riuscita del trapianto:
    1. -il gruppo sanguigno deve essere compatibile con quello del donatore (gruppo 0 può donare a tutti i gruppi, mentre il gruppo AB può donare solo ad AB)
    2. -è essenziale che ci sia una buona corrispondenza tra le dimensioni corporee del donatore e del ricevente (non si può trapiantare un ricevente piccolo con donatore grande e viceversa)

    Si tengono inoltre in considerazione per la scelta del candidato ulteriori parametri:
    1. - data di iscrizione
    2. - eventuale presenza di fattori sierologici (ad esempio: organo di donatore anti HBV core positivo che viene preferibilmente attribuito a ricevente affetto da cirrosi HBV positiva...)
    3. - età del ricevente in rapporto all'età del donatore
    4. - gravità clinica
    Dal 2010 è attivo il protocollo di emergenza nazionale polmone per l’inserimento in lista di urgenza di pazienti con condizioni cliniche rapidamente progressive. I pazienti arruolabili devono essere di età <= 50 anni, in assistenza respiratoria invasiva e/o con device extracorporeo vascolare ad esclusione del DECAP, già inseriti in lista di attesa per trapianto di polmone e ricoverati presso la terapia intensiva di un centro trapianti di polmone